Una Donna Fantastica

Diretto da Sebastián Lelio.
Con Daniela Vega, Francisco Reyes, Luis Gnecco, Aline Küppenheim, Amparo Noguera.
Il film è stato selezionato per rappresentare il Cile ai premi Oscar 2018 nella categoria Oscar al miglior film in lingua straniera.


Un film pregno di significati, prodotto da Larrain facendo emergere la necessità dei diritti umani che debbono essere rispettati e tutelati.
Il produttore, un regista attento alle tematiche sociali, che questa volta decide di spezzare una lancia in favore dei diritti di chi, secondo i benpensanti, non dovrebbe averne alcuno.
Molti sono i film che trattano temi come il “transgender”, dibattuti in tutto il mondo (vedi Any Day Now, con la regia di Travis Fine e con protagonisti Alan Cumming e Garret Dillahun)


dove coniare questo appellativo è il senso del film stesso: film romantico, di fantasia, di umiliazione e di vendetta; ma anche documento reale dello studio del carattere.


Marina Vidal, cameriera e cantante di 27 anni è la compagna di Orlando cinquantacinquenne sposato ma con una relazione che volge al termine, il fatto che hanno una cultura sessuale differente non rappresenta una barriera, ma un amore vero abbandonandosi senza esitazione e senza paure al giudizio del giusto o sbagliato.
Orlando muore all’improvviso e questo farà emergere i sentimenti e i pregiudizi dei famigliari e la forza e la caparbietà di Marina.

Al cinema dal 19 Ottobre

Autore dell'articolo: GIovanni De Santis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *