TRAMONTO

Un film di Laszlo Nemes.

Cast: Juli Jakab, Vlad Ivanov, Evelin Dobos, Marcin Czarnik, Judit Bàrdos, Benjamin Dino.

Budapest, 1913. Irisz Leiter giunge nella capitale ungherese per realizzare il sogno di diventare modista nel negozio di cappelli appartenuto anni prima ai genitori, ora defunti.

Il nuovo proprietario, Oskar Brill, non assume Irisz nel proprio negozio anzi, la allontana con fermezza. La giovane donna non si arrenderà ma tenterà con fatica e determinazione di recuperare le tracce del suo passato.

Tramonto, secondo lungometraggio del regista Laszlo Nemes, vincitore nel 2015 del Grand Prix a Cannes con Il figlio di Saul, è un affresco sulla vicenda di una donna che si appresta ad intraprendere un viaggio interiore nel cuore dell’Europa sull’orlo della prima guerra mondiale.

Lo spettatore viene attraversato dalle vicende di Irisz, un’intensa Juli Jakab, alla scoperta di un mondo che a breve scomparirà per sempre, in un’Europa che ha mostrato l’apoteosi ed il baratro della civiltà umana.

Il film, molto curato nei dettagli (incantevoli gli abiti ed i cappelli), ma lontano dall’impatto emotivo de Il figlio di Saul, ha il limite di essere un pò di maniera, poco incisivo rispetto al tema trattato.

Tramontosarà nelle sale cinematografiche sottoforma di evento nei giorni 4, 5 e 6 febbraio.

Sabrina Dolcini

Autore dell'articolo: staff

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *