I film di Venezia e Locarno a Milano

dal 19 al 27 Settembre sarà possibile vedere una selezione dei film delle due ultime edizioni dei prestigiosi festival internazionali appena conclusi. La rassegna è promossa da AGIS Lombardia e dal Comune di Milano con il supporto del Corriere della Sera, il MIBACT , Regione Lombardia ed il Consolato Generale della Svizzera a Milano ed avrà luogo in 12 sale cittadine che potrete trovare al sito leviedelcinema.lombardiaspettacolo.com .

Un’immagine tratta da “Foxtrot” di Samuel Maoz

I film sono stati scelti tra quelli in concorso  come il Leone d’argento gran premio della giuria  “Foxtrot” di Samuel Maoz ed il Leone d’Argento per la miglior regia e Leone del futuro Venezia Opera Prima “Jusq’a la garde” di Xavier Legrand che si trova catapultato contemporaneamente nell’olimpo degli esordienti e dei registi; ma anche tra i film fuori concorso come “Happy Winter” di Giovanni Totaro e “Il colore nascosto delle cose” di Silvio Soldini, quest’ultimo proposto il p prossimo 26 Settembre al cinema Anteo in un’edizione con un sottotitoli per non udenti per permetterne una fruizione anche ai non udenti e non vedenti. tra quelli tratti dalla sezione Orizzonti è proposto il film vincitore di Susanna NicchiarelliNico,1988” , che sarà proiettato al Colosseo Multisala Martedì 26 Settembre dove sarà possibile incontrare l’autrice, ed il premio per la miglior regia e per la migliore interpretazione maschile “No date no segnature” di Vahid Jalilvand alla sua seconda prova dopo “Un mercoledì di maggio” di due anni fa.

un’immagine dal film “Gli asteroidi”

Dalla 70^ edizione dei pardi di Locarno saranno in agenda  “Did you wonder who fired the gun?” di Travis Wilkerson, l’italiano “Gli Asteroidi” di Germano Maccioni ed il pardo per la miglior interpretazione femminile a Isabelle HuppertMadame Hyde” di Serge Bozon.

Isabelle Huppert in “Madame Hyde”

Per la prima volta sarà proposta anche una. pellicola tratta dalla 53^ Mostra Internazionale del nuovo cinema di Pesaro rappresentato dal vincitore del Premio Lino MIcccicchéThe First Shot” di Yan Chang e Federico Francioni, che incontrerà il pubblico dopo la proiezione che avverrà al cinema Mexico alle ore 21,30 del prossimo venerdì.

un’immagine da “The First Shot”

Insomma un’occasione ghiotta per tutti i cinefili che non hanno potuto frequentare i festival più recenti e che potranno forse quindi raggiungere la metropoli lombarda per soddisfare la propria passione di cinema. Purtroppo molti dei film proposti non hanno trovato una distribuzione italiana e probabilmente non la troveranno mai, per cui la rassegna “Le vie del cinema” è ancor più meritoria poiché consente a dei film di pregio di non scomparire immediatamente dalla sala cinematografica per poi spesso non tornare più neppure sui più piccoli schermi dell’intrattenimento digitale.

 

 

 

 

Autore dell'articolo: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *