Don’t Worry

Caro formatore, forse “Don’t worry” di Gus Van Sant non è un film da utilizzare in aula, ma è un film da vedere. Non tanto per i temi moralistici o sociopolitici, che farebbero di Gus Van Sant l’ennesimo follower leftist della “Leggenda del Santo bevitore”. La critica ha sottovalutato questo capolavoro interpretandolo un atto di […]

The Post: nostalgia dei tempi semplici

Caro formatore, non è facile giudicare il mondo contemporaneo. Ci sono molte opportunità, molta tecnologia ed allo stesso tempo tanta complessità e conseguente disorientamento. Di fronte all’evoluzione politico-culturale degli Stati Uniti Steven Spielberg ha sentito l’urgenza di interrompere a metà due film per dedicarsi alla storia dell’indagine del Post sul coinvolgimento americano nella guerra del […]

Corpo e anima: lezioni di delicatezza

Ildikò Enyedi. affronta a viso aperto i temi classici della letteratura come del cinema: la comunicazione, la morte, il doppio. Il doppio si presenta su vari piani: il sogno e la realtà, la psiche ed il corpo, l’amore per la vita e il desiderio di dissoluzione. Maria è la responsabile della certificazione di qualità presso […]

The Square, lo spazio della comunicazione impossibile dove va in scena la miseria umana

Christian (un bravissimo Kristofer Hivju), è il curatore di un museo di Stoccolma. Vive da “svedese tipico”, lavorando nel rarefatto mondo delle improbabili quanto vacue opere d’arte contemporanea, abitando in solitudine in un patinato e ricco appartamento. E’ anche un seduttore seriale, grazie al fascino del frigido intellettuale che tiene le passioni sotto controllo, almeno […]

Norman, maldestro fixer con talento negoziale

Caro formatore, “L’incredibile vita di Norman” ( Norman: The Moderate Rise and Tragic Fall of a New York Fixer, 2017), sembra un film poco adatto a supportare la formazione, visto che non ci sono eroi né modelli nella storia raccontata da Josef Cedar, il regista newyorkese di origine ebraica già candidato all’oscar per il suo […]