La distribuzione che verrà

La nomina di Luigi Lo Nigro a Presidente dei distributori è la prova, qualora ce ne fosse bisogno, del sentiero imboccato dal cinema nazionale che porta direttamente nel baratro. Intendiamoci, ottima persona e professionista di livello, ma Rai Cinema non dovrebbe nemmeno esserci in Anica, figuriamoci poi presiedere un settore così fragile e strategico. L’azienda […]

Lucky… Black

Le dimissioni di Andrea Occhipinti da presidente dell’ANICA sono un atto doveroso, necessario, inevitabile e auspicabile. Avere la botte piena, la moglie ubriaca e l’amante ubriaca è veramente troppo in un  settore così devastato come il cinema, e Occhipinti ha voluto esagerare: fondi pubblici, cessione a Netflix, la Mostra di Arte Cinematografica di Venezia e insieme […]

Il pericolo degli influencer e della pubblicità mendace

I tempi attuali ci mettono di fronte a fenomeni nuovi e incomprensibili , legati spesso alla tecnologia e molto alla diffusione televisiva . Ne voglio individuare due, che per la loro virulenza mi appaiono pericolosi per la società: il primo è il ruolo degli influencer, il secondo è la pubblicità mendace. Chi è un influencer? […]

La vittoria di Netlfix a Venezia

La vittoria di Netflix a Venezia e’ il perfetto risultato di una confusione concettuale cui la sinistra e Baratta hanno dato il loro sostanziale sostegno. tutti i telegiornali e i commentatori si sono precipitati a elogiare il vincitore , con quella solita plageria che sa sempre di richiesta di accettazione, ma nessuno ha osato accennare […]

Don’t Worry

Caro formatore, forse “Don’t worry” di Gus Van Sant non è un film da utilizzare in aula, ma è un film da vedere. Non tanto per i temi moralistici o sociopolitici, che farebbero di Gus Van Sant l’ennesimo follower leftist della “Leggenda del Santo bevitore”. La critica ha sottovalutato questo capolavoro interpretandolo un atto di […]