NOI E GLI AMERICANI

La vera differenza tra noi e gli americani è semplice: per noi l’arte, o quello che consideriamo arte o cultura, è appannaggio di una élite che nella sua assoluta superiorità ritiene di tutelarla indipendentemente dal fatto che sia capita o apprezzata o condivisa. Questa élite è rappresentata prevalentemente dalla sinistra ideologica, la stessa sinistra che […]

La stanza delle meraviglie: la voce muta dello stupore

Gunflint, Minnesota, 1977. Il dodicenne Benjamin perde la madre in un incidente stradale. Impaziente di conoscere l’identità del padre, lascia la casa degli zii, direzione New York, alla ricerca dell’uomo. Hoboken, New Jersey, 1927. La piccola Jamie vive sola con il padre. Isolata a causa della sua sordità, si rifugia nel cinema. Decisa ad incontrare […]

CONTAMINAZIONI n° 11 – The Meyerowitz Stories, un piccolo grande film, e il genio dimenticato di Irene Nemirovsky.

E’ raro che il mondo dell’arte contemporanea sia degnamente rappresentato nel cinema. Il più delle volte si assiste alla messa in scena di banali luoghi comuni come potrebbero sembrare quelli della famosa sequenza del film “Le vacanze intelligenti” (1978), dove Alberto Sordi e la moglie, grassa e ignorante, si avventurano tra i padiglioni della Biennale […]

The Strangers – Prey at Night: remake d’atmosfera che “bussa”, timoroso, alla porta dell’horror

Cindy e Mike decidono di traslocare dopo l’espulsione da scuola della figlia adolescente Kinsey. Cercando di ricomporre i cocci della famiglia, prima di raggiungere la nuova abitazione, decidono di trascorre il weekend assieme. Con il figlio maggiore Luke, partono alla volta di un complesso turistico sperduto tra boschi, dove gli zii materni hanno messo a […]

La terra dell’abbastanza

La terra dell’abbastanza, acclamato all’ultimo festival di Berlino, è il film d’esordio dei gemelli Damiano e Fabio D’Innocenzo. Narra di un viaggio di (de)formazione criminale di due giovani amici, in una periferia romana dalla doppia duellante valenza, solo una delle antitesi che spingono avanti la storia: Manolo (Andrea Carpenzano), chiuso, ambiguo, infido e Mirko (uno […]